I Cucunci un prodotto antico e poco conosciuto

Quando si parla si Italia vengono subito in mente alcuni fattori che caratterizzano il nostro Paese e che lo rendono unico e riconoscibile anche all’estero, tra questi fattori c’è la cucina e i prodotti tipici italiani.

Pomodori, arance, olio, vino ma anche prodotti ottenuti da lavorazioni antiche e tradizionali come il Parmigiano Reggiano o il Pecorino Romano.

L’Italia da nord a Sud è un continuo percorso di prodotti tradizionali unici al mondo, che portano dentro di sé le origini di quel luogo, tradizioni che spesso sono tramandate da centinaia di anni.

Uno dei prodotti meno conosciuti, anche agli italiani, sono i Cucunci.

Cosa sono i Cucunci?

I Cucunci non sono altro che i frutti del cappero, infatti siamo abituati spesso a conoscere i capperi, spesso utilizzati sotto sale per condimenti e sughi, ma consociamo meno i Cucunci e le sue proprietà.

I cucunci sono un prodotto specifico del sud Italia, dove la pianta del cappero cresce in modo spontaneo, infatti è possibile trovarla anche facendo una semplice passeggiata o percorrendo una strada di campagna.

Anche se poco conosciuti, portano con loro una grande tradizione che viene tramandata da generazioni, infatti la coltivazione e la conservazione dei cucunci è spesso fatta in modo strettamente familiare, son poche le aziende che producono e vendono in modo commerciale questo prodotto.

Dove si coltivano i Cucunci?

Come detto in precedenza la pianta del cappero nasce anche spontanea nel sud Italia, tuttavia i cucunci e anche i capperi sono originari di due luoghi siciliani, Salina e Pantelleria vantano il primato e i migliori cucunci.

I Cucunci di Salina, forse un po’ meno conosciuti di quelli di Pantelleria, sono dei cucunci unici nel suo genere, qui la tradizione vuole che ancora sia la coltivazione che la preparazione sia fatta in modo antico, senza l’uso di nuove tecnologia.

Nell’isola di Salina, la tradizione dei cucunci è molto sentita, qui i cucunci vengono coltivati in modo tradizionale per poi effettuare la conservazione sotto sale, qui si usa solo l’antica conservazione a strati e senza pensare alla commercializzazione, ma solo a creare un prodotto unico.

I cucunci di Pantelleria invece derivano dai famosissimi capperi di Pantelleria, un prodotto protetto e riconosciuto in tutto il mondo; qui sia i capperi che i cucunci sono dei prodotti protetti dagli abitanti, che si riconosco e si vantano per le proprietà dei capperi e dei cucunci.

Anche i cucunci di Pantelleria hanno origine molto antiche, la coltivazione e la conservazione viene fatta ancora a livello familiare con tecniche e segreti che si tramandano nel tempo.

Consigli per acquistare i cucunci

Quello che vi consigliamo è di stare molto attenti, infatti sul web possiamo trovare tantissimi ecommerce che vendono cucunci e spesso anche con le diciture cucunci di salina o cucunci di pantelleria, spesso però i prodotti sono stati solo coltivati li e la conservazione è stata fatta altrove, o peggio ancora non hanno nulla a che fare con quelle zone.

Quello che vi consigliamo è di contattare direttamente i produttori e di verificare se sono davvero Cucunci si Salina o di Pantelleria.