Alla scoperta dei castelli del Friuli

Alla scoperta dei castelli del Friuli

Il Friuli è da sempre stato la porta di ingresso verso l’Italia. Il Friuli può vantare una storia ed un passato ricchissimi in cui si sono avvicendati numerosi popoli e dominazioni. Dai Romani ai Celti, dai Longobardi agli Asburgo. Ognuno di questi popoli ha lasciato la sua traccia, nel paesaggio, nella fisionomia delle città e nelle tradizioni locali. Le testimonianza architettoniche sono forse il segno più tangibile della presenza di questi popoli in Friuli. Tra queste testimonianze sicuramente le più importanti sono sicuramente i castelli.

In Friuli sono presenti su un territorio dalla grandezza tutto sommato limata, 146 castelli di cui 81 solo nella provincia di Udine. Alcuni di loro si sono conservati perfettamente nel corso del tempo, altri sentono di più lo scorrere dei secoli, altri ancora sono ridotti alla condizione di rudere.

In Friuli potete trovare fondamentalmente tre tipi di castelli: i castelli che proteggevano le città maggiori, i castelli edificati su luoghi difensivi tattici come i principali rilievi del Friuli Collinare e le dimore fortificate realizzate principalmente per difendere piccoli nobili locali ed i loro possedimenti nella campagna friulana.

Dovendo fare una lista dei castelli “imprescindibili” della regione, quelli che quasi obbligatoriamente dovreste visitare sono il Castello di Udine, quello di Gorizia, quello di Trieste, il Castello di Villalta di Fagagna, quello d’Arcano e di Strassoldo.

Una menzione a parte va fatta per il castello di Miramare nelle vicinanza di Trieste. Questo castello a differenza dei precedenti non aveva funzioni difensive o di controllo, ma rappresentare una locale residenza degli Asburgo in Italia. Lo si può capire dall’estetica curate ed armoniosa del castello stesso che si affaccia elegantemente sul mare con le sue terrazza, le scuderie e il curatissimo giardino all’Italiana.

Tutti questi castelli sono elencati e descritti nel sito del Consorzio Castelli Fvg, l’associazione che promuove l’iniziativa Castelli Aperti. Questa iniziativa, due volte all’anno in primavera ed in autunno, vi consente di visitare attraverso tour guidati, i più bei castelli della regione soprattutto quelli che normalmente non sarebbero aperti al pubblico in quanto residenze private. Solitamente nell’ambito di questa iniziativa presso i castelli non è solo possibile effettuare le visite guidate ma anche assistere a conferenze, effettuare degustazioni ecc…

Molto spesso i proprietari di questi antichi manieri, soprattutto quelli meglio conservati o quelli che negli anni sono stati preservati attraverso un’accurata opera di ristrutturazioni, affittano le loro proprietà come prestigiosa location per eventi soprattutto matrimoni. Chi decide di affittare un castello per ambientarvi le proprie nozze dovrà sicuramente ingaggiare un bravo fotografo di matrimoni ad Udine, capace di catturare con i suoi scatti tutta la bellezza di una location d’eccezione. Solitamente i castelli con più esperienza nell’ambito dell’organizzazione matrimoni mettono gli sposi in contatto anche con fioristi, wedding planner e servizi di catering di fiducia. Un vantaggio indiscusso legato all’affitto di queste particolari location sta nel fatto che mettono a disposizione una pluralità di aree in cui potrete i diversi momenti del vostro ricevimento: una terrazza per l’aperitivo, un salone per il banchetto, un’altra sala per il parti finale e così via.