Come scegliere la giusta smerigliatrice per pavimenti in calcestruzzo

Come scegliere la giusta smerigliatrice per pavimenti in calcestruzzo

Se hai bisogno di levigare un pavimento in calcestruzzo, lo vuoi fare da solo oppure sei alle prime armi, la levigatrice è lo strumento più importante e bisogna saperlo scegliere.

Quale utensile per pavimenti in cemento si adatta meglio alle tue esigenze, questa guida ti aiuta a decidere.

Una smerigliatrice per pavimenti in cemento può essere utilizzata per applicazioni diverse: pulizia, lucidatura, levigatura, rimozione dei rivestimenti e molto altro che riguarda la superficie da trattare.

Esistono tre tipi fondamentali di levigatrici in commercio che si possono usare per la levigatura del cemento e del calcestruzzo.

1. Smerigliatrici manuali

Le smerigliatrici per calcestruzzo a mano vengono utilizzate per applicazioni di rettifica di pavimenti di piccole dimensioni e per lucidare controsoffitti in calcestruzzo. I due formati più popolari sono da 4 – 5 pollici e 7 – 9 pollici. Questi sono generalmente utilizzati per levigare le zone ruvide su un pavimento di cemento, la preparazione della superficie per rivestimenti come resina epossidica e per lucidare i controsoffitti. Vanno benissimo per trattare la superficie del cemento prima di applicare la resina epossidica.

2. Smerigliatrici “Walk behind concrete grinder floor)”

Queste sono disponibili in diverse dimensioni, da piccole (16″) a molto grandi (48″). Queste rettificatrici per pavimenti vengono utilizzate per rimuovere rapidamente rivestimenti come resina epossidica, vernice, colla per piastrelle, mastice e molto altro. Sono usate per lucidare pavimenti in cemento in case residenziali, edifici commerciali, magazzini e grandi magazzini.

Le smerigliatrici per pavimenti di questo genere hanno da 1 a 6 dischi che possono essere utilizzati per il trattamento della superficie.

3. Smerigliatrici “Ride On Floor Grinder”

Questo tipo di smerigliatrice per pavimenti viene principalmente utilizzata per macinare e lucidare pavimenti commerciali, capannoni, showroom, centri di distribuzione, negozi e pavimenti di magazzino. Una levigatrice da pavimento può smerigliare e lucidare fino a 5 piedi di larghezza in un’unica passata, producendo pavimenti piani, durevoli e lucidi.

Tutte le smerigliatrici di cemento sono alimentate da gas, propano o elettricità. Le smerigliatrici elettriche per pavimenti sono disponibili nei modelli 110v o 220v, quindi compatibili con tutti i più comuni allacci elettrici industriali e commerciali.

La scelta della levigatrice più adatta va fatta con attenzione, sbagliare vuol dire aumentare le propabilità di fare un brutto lavoro o di dover spendere molto di più del dovuto per ottenere risultati reali, spesso il fai da te non è mai la soluzione migliore, meglio affidarsi ad aziende specializzate, come Levig Italia che dal 1986 è attiva e innvoativa nel settore, piuttosto che “polverizzare” soldi per avere un risultato mediocre.

 

 

 

 

 

Come controllare la polvere

 

Per controllare la polvere prodotta dai pavimenti in calcestruzzo, hai due opzioni:

La prima opzione è quella di macinare a umido il pavimento in cemento, alcune di queste rettificatrici per pavimenti hanno allacciamenti per l’acqua che consentono all’acqua di scorrere sul pavimento durante la molatura.

La miscela di acqua e polvere di cemento forma una sospensione che può essere raccolta e smaltita correttamente.

La seconda opzione per controllare la polvere di calcestruzzo è quella di asciugare il pavimento in cemento e aspirare la polvere durante la macinazione. Tutte queste smerigliatrici per pavimenti possono essere dotate di un raccoglitore di polvere e di vuoti altamente tecnologici per eliminare praticamente la polvere nell’aria.